• slider-img1

11/07/2011

Brno, SBK: Melandri e Nolan X-802 sul gradino più alto.

Non gli è riuscita la doppietta ma Marco Melandri (Nolan X-802) ci ha provato sino all'ultimo. Nel Gran Premio della Repubblica Ceca, il nostro portacolori replica il risultato di Aragon vincendo Gara 1 e portando a casa un ottimo secondo posto in gara 2. Due gare al cardiopalma con continui sorpassi tra Marco e Biaggi che ci hanno fatto rimanere con il fiato sospeso sino alla bandiera a scacchi. Ha purtroppo dovuto fare da spettatore il leader della classifica Carlos Checa (X-lite X-802) arrivato terzo in entrambe le gare ma, seppur  incollato ai due protagonisti, non è mai riuscito a entrare in battaglia a causa della evidente inferiorità del sua Ducati, nelle accelerazioni sui lunghi rettilinei di Brno.
Ottimo Ayrton Badovini (X-lite X-802) ormai entrato stabilmente nella top ten e giunto sesto in entrambe le gare.
Marco Melandri:
"Volevo vincere tutte e due le gare e proprio su questa pista, ormai potremmo correre in sidecar... una volta vince lui, una volta io.  Scherzi a parte è stata una gara difficile anche perché la mia Yamaha si impennava in accelerazione. Max in gara 2 era più a posto di gara 1 ed ho provato a ripassarlo ma non è stato possibile. Siamo comunque contenti e non sarebbe possibile altrimenti con un primo ed un secondo posto! Sicuramente dobbiamo continuare a lavorare sull'erogazione della potenza che non ci manca. L'elettronica deve consentirci di sfruttarla meglio. Devo dire, però, che dal punto di vista tecnico sono fiducioso perché la Yamaha vale l'Aprilia. A parte Silverstone che è una buona pista per la Yamaha e per me, andremo poi al Nurburgring ed a Magny Cours che non conosco. Ad Imola ho corso solo nel 1999 con la 125... ed infine a Portimao ho girato solo a poca distanza dall'operazione alla spalla, quindi, lo conoscono poco. Però queste ultime gare mi hanno dato una gran carica e non penso di metterci molto ad impararle".
Carlos Checa:
“Devo dire che sono veramente soddisfatto di aver fatto due podi qui a Brno. In gara 1 non sono partito male ma ho impiegato parecchi giri per superare Eugene e una volta fatta, c’era gia’ un gap di un paio di secondi fra me e i due leader Marco e Max. Sono riuscito a raggiungerli finalmente e ho fatto tutto per tenere il loro passo e stare li’ davanti. A un certo punto sono riuscito a prendere Max ma lui mi ha ripassato quasi subito. E’ stata una bella battaglia e a dire la verita’ sono soddisfatto del terzo posto perche’ Brno e’ sempre stata una pista difficile per me. Considerando la situazione, il tracciato, i nostri rivali, dobbiamo essere soddisfatti della prestazione di oggi. Abbiamo lavorato bene tutto il weekend, trovando un buon set-up e scegliendo la gomma giusta – abbiamo fatto del nostro meglio. Max e Marco erano davvero forti qui, e’ un peccato che non potevo stare con loro ma sono comunque felice. Abbiamo sempre un vantaggio in classifica e l’importante e’ che siamo competitivi e costantemente veloci. Silverstone sara’ un’altra pista difficile, ma poi arrivano altri circuiti dove siamo meno svantaggiati, quindi vedremo. Continuo a prendere una gara alla volta”.
Il campionato vede sempre al comando Carlos Checa con 277 punti, Melandri terzo a quota 220 mentre Badovini sale all'ottavo con 96.
Prossima gara a Silverstone il 30 luglio.

  • logo1
  • logo2
  • logo3
  • logo4