23/04/2018

MOTOGP AUSTIN: TRASFERTA DI APPRENDIMENTO PER I RIDERS NOLANGROUP

Quella di Austin è stata una gara bellissima e ricca di esperienze diverse per i rider Nolan Group, ma non è stata troppo ricca di soddisfazioni.

Qualche colpo di sfortuna qua e là e un paio di situazioni inattese, hanno privato i nostri ragazzi dei soliti risultati soddisfacenti.

In Moto GP, una scivolata per Rins e un piazzamento a ridosso della top ten per Petrucci, in Moto2 un Gardner combattivo non ha raccolto quello che meritava.

In Moto3 sono invece arrivati due ottimi risultati per Bastianini (secondo) e per Kornfeil, in netta crescita, 7°.

Noi guardiamo all'Europa... e alla prossima gara di Jerez, dove i nostri ragazzi si presenteranno con il coltello fra i denti.


MOTOGP


DANILO PETRUCCI 12°

“E’ stato un week end difficile. Siamo riusciti in qualifica a migliorare e questo mi ha dato molta fiducia. Pensavo di poter stare con il gruppo della Top 10 ma all’inizio ho perso tantissimo anche perché non sono riuscito a far lavorare bene la gomma che abbiamo scelto. E’ un peccato, sono molto deluso e spero che questa delusione mi aiuti ad andare più forte a Jerez.”


MOTO3


ENEA BASTIANINI 2°

"Sono contento di questo podio, avrei potuto prenderlo anche alla prima gara in Qatar, se non avessi fatto questo piccolo errore. Qui in America, finalmente all'asciutto, siamo riusciti a correre una buona gara, soprattutto contro Oettl, è stato difficile e in quella fase ho perso un po 'di tempo. Ma quando ho visto arrivare Martin, ho spinto forte per restare con lui, ma lui aveva già colto una lacuna importante. Nell'ultimo giro ho gestito la situazione: pensavo di poterlo raggiungere, ma ero al limite e non volevo compromettere un buon risultato come questo podio. Negli anni passati questa pista mi ha fatto fatica, ma oggi mi sentivo in sella alla moto; ora guardiamo avanti, sono pronto a lottare per la vittoria! "


JACUB KORNFEIL 7°

"Difficile fare una strategia per la gara partendo dal fondo. La mia strategia non ha funzionato, perché tutte le posizioni che ho guadagnato nel primo giro sono state perse subito. L'intero recupero non è andato veloce come previsto. Ad ogni modo, ho avuto un ritmo fantastico. I tempi sul giro che corrispondevano a quelli del gruppo principale, mi  hanno aiutato a ragguingerlo. Poi, le gomme si sono consumate al settimo giro. La mia gomma posteriore è andata quasi distrutta. Fortunatamente, la parte anteriore aveva ancora un buon grip per compensare la mancanza di sensibilità dal retro. Il recupero al 7 ° posto è sorprendente. Devo ammettere che ci sono stati molti momenti in cui ho avuto le stesse possibilità di finire in top ten o a terra. Quando Livio Loi ha lasciato il nostro gruppo, ho capito che il podio era vicino. Detto questo, non avevo alcuna possibilità per me nelle ultime fasi con le gomme  che avevo. Nell'ultimo giro, ho commesso un errore, sono andato largo sui cordoli e questo mi ha fatto capire molte cose Questa finale felice non sarebbe stato possibile senza la mia squadra e il lavoro fantastico che hanno fatto per preparare la moto per la gara. Ho avuto una bella sensazione e sono così felice di avere il settimo posto in tasca. Grazie!"


  • logo1
  • logo2
  • logo3
  • logo4